Torino è di nuovo Buonissima

Buonissima, Torino
Torino è di nuovo Buonissima

Buonissima ritorna a Torino con la seconda edizione che si terrà dal 26 al 30 ottobre e con un ricco programma: cene-evento che riuniscono il meglio degli chef italiani e internazionali all’insegna del fine dining, dello spettacolo e della bellezza, e una costellazione di appuntamenti diffusi che promettono di offrire un punto di vista nuovo sulla città e sulle sue capacità di intrattenimento fra cibo e cultura.

Ideata dai giornalisti Stefano Cavallito e Luca Iaccarino e da Matteo Baronetto, chef del ristorante Del Cambio e realizzata con Produzioni Fuorivia, Il Idee al Lavoro e Associazione Raggio Verde, Buonissima prevede cinque giorni di eventi in alcuni dei luoghi più suggestivi e significativi di Torino: la Centrale Nuvola Lavazza, Ristorante del Cambio, Reggia di Venaria, Mole Antonelliana – Museo Nazionale del Cinema, Eataly Lingotto, Castello di Rivoli Museo d’Arte Contemporanea, Combo, le piole e i ristoranti e alcuni fra i più bei caffè della città.

L’apertura ufficiale di Buonissima si terrà mercoledì 26 ottobre alle 17,30, alla Centrale Nuvola Lavazza. Durante l’evento, aperto a tutti, verrà assegnato ad uno chef che si è contraddistinto per una cucina ironica il Premio Bob Noto, dedicato al grande gourmet e fotografo torinese scomparso nel 2017. La Giuria, composta da Ferran Adrià, Davide Scabin, Antonella Fassio, Sara Peirone, Marco Bolasco, Paolo Griffa oltre i direttori artistici di Buonissima, assegnerà il premio, che sarà consegnato da Luis Andoni Aduriz, vincitore dello scorso anno.

Due le cene evento in programma, per gustare, assaporare e sperimentare il connubio fra enogastronomia di eccellenza e grande spettacolo.
Giovedì 27 ottobre alla Reggia di Venaria, la cena Vivaldi Rocks: La Cena del tempo. Nella magia della Reggia, tra fiandre e antiche porcellane, una cena di gala nella Galleria di Diana accompagnata dalla musica di Vivaldi, i cui spartiti manoscritti sono conservati nella Biblioteca Nazionale di Torino. Ma nulla è come sembra. A scombinare le cose sulla classicità di una cena di Alain Ducasse e Davide Oldani l’opera originale, creata espressamente per l’occasione da Samuel Romano dei Subsonica, connubio di musica elettronica e barocca.
 
Venerdì 28 ottobre, al Museo Nazionale del Cinema, la cena Cinemagika: Roy Paci darà vita a uno spettacolo originale di musica, colori, immagini che incontra la cucina di Chicco Cerea, Chiara Pavan e Francesco Brutto con Matteo Baronetto, insieme in una cena di beneficienza destinata all’IRCC di Candiolo. Ospiti speciali Vladimir Luxuria, direttrice di Lovers, e Steve Della Casa, direttore di Torino Film Festival, che hanno selezionato per noi una serie di film che parlano di stupore, meraviglia, magia.

Sabato 29, dalle ore 10 alle ore 12 la Factory 1895 ospiterà l’evento per celebrare le eccellenze torinesi. Debora Massari, Matteo Baronetto e Guido Gobino offriranno ai presenti una colazione contemporanea con i prodotti della Collezione 1895.
(Partecipazione ad invito). E poi ancora: sabato 29 ottobre a Eataly Lingotto la Cena Agnolotto Vs il resto del Mondo; Il pranzo della domenica al Museo di Arte Contemporanea del Castello di Rivoli, dove si allestirà una grande lunga tavola per un tipico pranzo in famiglia con i migliori prodotti e le migliori ricette piemontesi con antipasti misti, tajarin, secondi di carne e in cucina, i migliori cuochi della regione, top e pop.
Cucineranno tutti insieme: Gemma (da Gemma), Renza (La Terrazza), Davide Palluda (All’Enoteca), Alessandro Mecca, Christian Macario (Il Nazionale), Antonella Rota (Antiche Sere), Filippo Giaccone (Oste in Albaretto); Piolissima; Metti Torino a Cena; Colazione d'Autore e Bistromania.

Insomma per il programma interno con dettagli, info e costi: www.buonissimatorino.it